Maldon: il sale inglese per carni e dolci gourmet

Il sale di Maldon è uno dei più pregiati sali del mondo, utilizzato in tutti i più importanti ristoranti del mondo per arricchire carni e dolci al cioccolato.

Probabilmente fino ad adesso molti ignoravano l’esistenza di sali pregiati e si staranno chiedendo cosa possa avere di speciale un sale oltre ad avere un sapore “salato”, appunto. Bene, al di là dei sali colorati più facilmente associabili ad i sali pregiati, pensiamo al sale nero o al sale blu di Persia, vi è quello di Maldon, apparentemente poco differente dal comune sale del supermercato con cui usiamo salare l’acqua in cui cuociamo la pasta.

In realtà il sale Maldon è di difficile reperibilità ed ha pertanto, un costo ben diverso dal sale comune, lo si trova in poche gastronomie di alto livello e online in altrettanto pochi e-commerce gastronomici come Saporideisassi.it.

Quali sono le peculiarità del Sale di Maldon?

Dicevamo che a prima vista potrebbe sembrare simile al sale comune perchè dello stesso colore bianco/trasparente, in realtà ad una occhiata più approfondita si nota una particolare forma piramidale vuota al suo interno, questa forma è il suo segreto poichè grazie alla sua particolare conformazione, a parità di peso, rispetto al sale da banco classico, quello di maldon ricopre una superficie a contatto con i cibi molto più ampia, ciò fa si che si abbia l’impressione di una maggiore salinità. Non solo, la piramide vuota dona al cristallo di sale una eccezionale croccantezza che arricchisce i piatti su cui viene utilizzato con una caratteristica piacevole e spesso ricercata dagli chef.

Come viene prodotto il Sale di Maldon?

La fonte, ovvero la materia prima è sempre l’acqua marina, questa viene convogliata in alcune vasche poste all’interno dell’azienda. Le suddette vasche hanno delle resistenze poste alla base che permettono di riscaldare l’acqua e portarla ad ebollizione in maniera tale da eliminare eventuali impurità presenti, successivamente la temperatura viene abbassata per permettere una lenta evaporazione, questa fase consente che sulla superficie si creino dei cristalli di sale che si sviluppano in orizzontale sprofondando centralmente formando, in questo modo, una piramide cava. Quando l’acqua entra all’interno, la piramide sprofonda sul fondo della vasca e si attende che tutta l’acqua evapori per raccogliere tutte le piccole piramidi, vengono fatte asciugare completamente e successivamente, il sale, viene confezionato.

Come si usa il sale di Maldon?

Sembra un ingrediente sciocco, il sale, eppure usando questi cristalli su una bistecca ai ferri o su una mousse al cioccolato, sarà in grado di cambiare delle percezioni che credavate ormai standardizzate. Ogni boccone sarà diverso dall’altro, una salinità delicatissima e una sofficissima croccantezza stuzzicheranno il palato come mai sino ad ora.

Provare per credere, non tornerete più indietro.

Registrati per inserire ricette, prodotti tipici ed eventi enogastronomici, il servizio è gratuito!