Ricetta polpette di ricotta con zucchine

Le polpette di ricotta e zucchine sono un secondo buonissimo oppure un’idea da gustare anche in abbinamento ad un ottimo vino per un’apericena che vogliamo rendere più originale.

polpette ricotta e zucchineSe cerchiamo delle idee sfiziose per preparare le polpette, se non vogliamo solo gustarle con il classico (pur sempre buono, ma routinario) ripieno con carne macinata, ecco una ricetta da copiare di facile esecuzione, che propone il suo gusto semplice e leggero. E con la nostra fantasia potremo realizzare tante altre soluzioni culinarie sulla base di questo impasto, che risulterà sicuramente molto delicato, cremoso e goloso.

E’ una fusione di sapori che si rende con un risultato finale molto equilibrato. La ricotta e le zucchine vanno d’accordo. Su questo non c’è nessun dubbio e ci permettono di ottenere un composto cremoso, cromaticamente delicato, con cui è possibile preparare delle sfiziose idee da portare sulla nostra tavola. E senza dimenticare che, scegliendo ricotta vaccina, le calorie diventano davvero poche poche…

La ricotta

Bianca e morbidamente cremosa, possiamo portarla in tavola per gustarla come secondo accompagnandola con un contorno. Oltre ad essere un ingrediente genuino da assaporare con il pane fresco per una prima colazione tutta bontà, la troviamo anche nelle preparazioni di alcuni tipi di dolce che appartengono alla cultura gastronomica regionale. E tra questi ricordiamo la sua interpretazione come crostata e la bontà raffinata della torta, famosissima, con le pere.

La ricotta è anche un ottimo condimento per la pasta a cui aggiunge il suo sapore e ci permette di preparare un primo piatto prelibato e in pochissimo tempo. E’ un latticino e deve il suo nome proprio al fatto che il siero del latte da cui viene ottenuta deve essere cotto due volte per arrivare ad ottenere questa bontà che diventa un ingrediente culinario molto versatile.

E’ un prodotto non grasso nella sua variante vaccina che, quindi, risulta davvero leggerissima, dal sapore delicato e adatta a far parte di ogni tipo di menu, anche quello che vuole tenere conto delle calorie. Quella di pecora è un giusto compromesso di sapore e leggerezza, mentre le ricotte di capra e di bufala sono due opere d’arte di gusto organolettico, che risulta più intenso e, naturalmente, sono più grasse.

Le zucchine

Disponibili in tante varietà che le differenziano per forma, per colore e per gusto, le zucchine sono un ortaggio che non dovrebbe mai mancare nella nostra dispensa. Il loro gusto è sicuramente molto delicato, ma viene valorizzato dai condimenti oppure in tante preparazioni golose che le vedono protagoniste principali, come, ad esempio, quando vengono cucinate dorate e fritte: una delle tipiche prelibatezze che possiamo preparare per un apprezzatissimo stuzzichino di fritti misti.

Un’altra sua utilizzazione culinaria molto pratica e veloce, ma che ci permette di preperare un piatto ricco di gusto, è quella con le uova: la famosa frittata di zucchine è una vera bontà, classica e sempre gradita. E senza dimenticare che possono diventare l’ingrediente per una pasta al forno davvero prelibata e più leggera di quelle tradizionali.

Un ottimo connubio

Nel loro abbinamento con la ricotta, le zucchine realizzano un condimento adatto a molte variazioni gastronomiche e soprattutto davvero povero di calorie, naturalmente sempre nel caso in cui venga scelta la ricotta più leggera e meno grassa.

La dolcezza raffinata di questa fusione di sapori può esserci di aiuto, ad esempio, nel momento in cui volessimo preparare un primo piatto che vuole essere leggero e gustoso: basta tagliare le zucchine alla julienne e farle passare per qualche minuto in padella con olio. In questo caso potremo giocare anche con l’effetto dei bastoncini verdi sul sottofondo tenue e chiarissimo della ricotta che si andrà ad aggiungere per completare il tutto.

E se vogliamo dare il tocco finale e creativo alla nostra pietanza, ricordiamoci di portarla in tavola in un piatto che accentui la presenza cromatica del verde, quindi magari scegliendone uno di ceramica, artigianale e colorato a mano, in una bella tonalità scura.

La ricetta da copiare

La ricetta da copiare ci permette di realizzare delle polpette con ripieno di ricotta e zucchine e si prepara rapidamente. Possiamo decidere e personalizzare la grandezza delle polpette, a seconda dell’uso che ne vogliamo fare. Se sono dedicate alla preparazione di un secondo piatto, possono avere una dimensione media. E se invece, vogliamo utilizzarle per una cena finger food o come sfizio per un aperitivo o un antipasto, dovremo deciderne la dimensione piuttosto minuscola. In ogni caso il risultato finale (molto buono) non cambierà.

La cottura indicata è al forno, in questo modo viene ulteriormente accentuata la leggerezza e il sapore genuino degli ingredienti. Nulla vieta, però, di prepararle friggendole in olio: in questo caso, naturalmente, il loro sapore sarà più deciso.

Ingredienti per 4 persone

  • 1 kg di zucchine
  • 200 grammi di ricotta (da scegliere in base al gusto o alle calorie)
  • 1 uovo
  • pangrattato
  • sale
  • pepe

Preparazione della ricetta

Dopo aver lavato bene le zucchine, dobbiamo grattuggiarle e ottenere così una prima polpa molto cremosa da cui, però, dobbiamo eliminare tutta l’acqua in eccesso. A questo scopo possiamo utilizzare un qualsiasi strumento che ci permetta di schiacciarla bene.

Una volta terminata questa operazione, sistemare la polpa in un recipiente e aggiungere l’uovo intero, la ricotta, pepe e sale q.b.

Amalgamare bene tutti gli ingredienti e aggiungere un poco di pangrattato se dovesse risultare troppo liquido, in modo da avere un composto più compatto.

Una volta ottenuta la consistenza ideale, iniziare a preparare le polpette. Possiamo farle tonde e schiacciate oppure con la forma di palline, che ci possono permettere di giocare e variare anche con la modalità di presentarle in tavola.

Le polpette così ottenute devono essere passate nel pangrattato per l’impanatura.

Sistemare la carta forno su una teglia su cui adagiarle e, quindi, cuocerle per circa una ventina di minuti a 180 gradi.

Potete servirle ben calde, ma sono ottime anche fredde.

Variazioni sul tema

La ricetta propone quello che potremmo definire un impasto di base per polpette dal gusto leggerissimo e, quindi, proprio per questo è suscettibile di tante variazioni.

Per renderle più sfiziose, la soluzione ideale è quella di aggiungere il sapore tipico delle spezie agli altri ingredienti.

La noce moscata è un suggerimento per definire un profumo e un retrogusto aromatico e  tradizionale. Se, invece, vogliamo che le nostre polpette acquistino un elemento organolettico più esotico, possiamo scegliere il curry oppure aggiungere del sesamo al pangrattato e creando così un’impanatura sicuramente più sfiziosa.

polpette sesamo

Per offrirle, invece, in tutta la loro semplicità, si possono valorizzare con qualche goccia di aceto balsamico come condimento per servirle fredde. E se vogliamo risvegliare il gusto con un sapore piccante, non ci resta che aggiungere qualche goccia di olio di peperoncino all’impasto: senza esagerare, ma tanto quanto basta per disegnare un sottofondo di morbida intensità. Bon Appètit.

Registrati per inserire ricette, prodotti tipici ed eventi enogastronomici, il servizio è gratuito!