Nocciola di Giffoni

La nocciola di Giffoni si offre al gusto e alla vista in tutta la sua squisitezza: caratterizzata da una polpa ben compatta, ha un sapore pregiato e unico al mondo. 

nocciola di giffoni

Si presenta con la bellezza equilibrata della sua forma tonda ed è la nocciola che può essere considerata senza alcun dubbio la più pregiata prodotta in Italia. Trasformata in granella ci aiuta a decorare e a dare il tocco finale a tante preparazioni di pasticceria, che acquistano così una notevole qualità organolettica.

Viene coltivata in 12 Comuni della Valle dell’Irno e dei Monti Picentini e tra questi c’è anche Giffoni Valle Piana, da cui prende il nome: è una zona in cui  il suo albero è presente da sempre e regala al nostro palato uno dei prodotti tipici più noti e più buoni. Dal 1997 può vantare il riconoscimento IGP, che ne sottolinea il pregio qualitativo.

Giffoni: tutta la bellezza della creatività

Ricco di luoghi che vale la pena conoscere, sia dal punto di vista architettonico che naturalistico, Giffoni lega il suo nome e molta parte della sua economica principalmente alla produzione della famosa nocciola.

Sono, però, davvero tante e molto interessanti le occasioni per visitarlo, a partire dal Carnevale e fino all’ancora più noto Film Festival, l’appuntamento dedicato ai film per bambini e ragazzi che si svolge qui e che ha visto crescere nel tempo la sua fama a livello internazionale.

Sotto la denominazione di Giffoni Valle Piana ci sono ben 13 frazioni e tra queste in particolare deve essere sottolineata quella di Santa Maria a Vico, dove si trova la bellissima chiesa sorta sul tempio dedicato a Giunone Argiva. Qui le bellezze artistiche comunicano tutto il fascino di un passato vissuto davvero intensamente e che possiamo ammirare anche nel vie del borgo antico di un’altra frazione, Terravecchia.

Questo, però, è un territorio che offre a piene mani anche la possibilità di conoscere e apprezzare le meraviglie che la natura ha voluto disegnare nel suo panorama. Stiamo parlando del Parco Regionale dei Monti Picentini. E’ una bellissima area naturale in cui si può godere della bellezza di un ambiente boschivo e ricco di fauna: è il regno incontrastato, infatti, di animali come il lupo e il cinghiale.

Il nocciolo

Si può tranquillamente affermare che alberi di nocciolo devono essere esistiti da sempre, dato che abbiamo testimonianze di questi frutti che arrivano fin dalle epoche preistoriche. Il territorio campano, però, è il luogo privilegiato da questo punto di vista. Vede in primissimo piano la produzione di nocciole già a partire dal III° secolo a. C. ed è proprio da qui che la coltivazione di questo albero si è andata, poi, diffondendo in tutta Italia.

Il territorio di cui fa parte Giffoni, in particolare, può essere considerato il regno del nocciolo. In questa zona, infatti, è sempre cresciuto spontaneamente e questa caratteristica insieme con la tipicità del terreno, di origine vulcanica, che è particolarmente adatto a donare dei frutti di qualità organolettica pregiata, sono le componenti che hanno reso queste nocciole assolutamente differenti da ogni altra varietà nel mondo.

A partire dal Medioevo, ma in particolare dal periodo della dominazione borbonica, la nocciola di Giffoni ha iniziato a diffondersi e a diventare sempre più conosciuta e apprezzata. La richiesta del suo gusto pregiato ha avuto un vero boom nel momento in cui si è iniziato ad utilizzarla come ingrediente delle preparazioni dell’industria dolciaria.

Proprietà nutrizionali

Le nocciole sono un frutto secco che va, naturalmente, consumato in modo equilibrato (circa 15 grammi al giorno) e senza esagerare, a causa della grande quantità di calorie che può fornire. Accanto a questo, però, si deve sottolineare che sono davvero tanti i vantaggi che offrono dal punto di vista nutrizionale.

Contengono molte vitamine e tra queste in particolare la Vitamina E, molto importante per la salute della nostra pelle e che ci dona un aiuto validissimo contro l’effetto dei raggi ultravioletti, con un’azione molto efficace di protezione anche in relazione al pericolo di sviluppare un melanoma.

Le nocciole hanno un’azione specifica e molto efficace contro il colesterolo per la presenza di acido oleico e grazie ai grassi insaturi si propongono come aiuto importante per la salute del nostro cuore.

Il magnesio che contengono è in grado di regolare la quantità di calcio disponibile nel nostro organismo, così forniscono un valido aiuto contro l’osteoporosi e anche per avere una migliore azione muscolare, evitando episodi come crampi o affaticamento, soprattutto in relazione allo svolgimento di un’attività sportiva.

Non va, infine, dimenticato il loro fondamentale apporto di Vitamine del Gruppo B, utilissime soprattutto per il buon funzionamento del nostro sistema nervoso.

Le nocciole di Giffoni in cucina

Sono un prodotto prelibato: le possiamo sgranocchiare per fare uno spuntino pieno di energia e di gusto, in cui l’unico rischio che corriamo è che davvero “una attiri l’altra”.

Dal punto di vista culinario, però, le interpretazioni che può fornire sono davvero tante e molto variegate. Se vogliamo partire dal dolce, non possiamo non utilizzarle per preparare torte che le vedano come protagoniste assolute e che possiamo assaporare in ogni momento, come merenda da abbinare ad un ottimo . In commercio, inoltre, è possibile trovare confezioni di nocciole di Giffoni già tritate e che ci permettono di realizzare delle decorazioni con una granellatura di primissima qualità e che, in alternativa, possiamo preparare anche manualmente, semplicemente sminuzzandole.

Possono essere proposte nella preparazione di un semifreddo da fare molto facilmente e realizzando un dessert da vero chef.

Semifreddo nocciole giffoni

Sono ottime nel loro accostamento con il cioccolato. Possiamo far volare la nostra fantasia culinaria e utilizzarle nella preparazione, ad esempio, di ottimi muffin con cacao. E se, invece, vogliamo definirne il gusto orientandoci verso un contrasto di sapori differenti, possiamo scegliere di preparare mini-torte o altri tipi di dolci con lo yogurt e le nostre ottime nocciole.

Entrano di pieno diritto, per la loro pregiata golosità, nella ricetta di un’ottima pasta dalla preparazione davvero molto semplice e rapida: in poco più di mezz’ora saremo in grado di portare in tavola una prelibatezza che mette in primo piano tutta la loro gustosa croccantezza.

Vanno in abbinamento con alcuni ortaggi come i broccoletti, per preparare un primo piatto con un condimento dal sapore genuino e di alta qualità nutrizionale, che andrà a valorizzare dei formati di pasta tipici come i fusilli. E se vogliamo sapere come è il loro gusto insieme a quello della carne, non ci resta che aggiungerle, sminuzzate anche grossolanamente, nella preparazione di un arrosto di vitello.

Il liquore

Le nocciole di Giffoni sono molto utilizzate anche per la preparazione di un liquore che, oltre all’alcol, vede l’apporto dell’aromaticità dei chiodi di garofano. Una variazione su questo tema è quello cremoso, nella cui ricetta troviamo panna liquida, latte e l’aggiunta, fondamentale, di un poco di cannella.

Registrati per inserire ricette, prodotti tipici ed eventi enogastronomici, il servizio è gratuito!