Palline di cocco e cacao

Le palline di cocco e cacao sono un dolce davvero sfizioso, goloso e morbidoso e si preparano in un lampo con la nostra ricetta di oggi.

palline cocco e cacaoPossiamo gustarle una a una e magari creare delle piccole composizioni geometriche di fantasia per portarle in tavola e rendere perfetto anche l’aspetto visivo del nostro piatto.

Il contenuto di cacao ci garantisce non solo tanto sapore, ma anche un valido aiuto per riacquistare il nostro buonuomore, mentre il cocco ci riporta al sapore fresco dell’estate e ci fornisce un valido aiuto energetico e gustoso. E quindi… che aspettiamo a prepararle?

Palline golosissime

La ricetta da copiare di oggi ci permette di fare delle ottime palline di cocco e cacao amaro. Sono una vera prelibatezza e un dolce di esecuzione facilissima, che sicuramente farà la gioia di tutti, grandi e piccini.

Queste palline di cocco sono ottime da gustare in ogni momento, come dessert a fine pasto, come sfizio per uno spuntino nel pomeriggio e – perché no? – anche per accompagnare la prima colazione e il caffè con tanto gusto e bontà per il nostro palato.

Il cacao amaro in polvere

Nella dispensa della nostra cucina non manca mai sicuramente una confezione di cacao in polvere contenuto in uno di quei pacchetti che, una volta aperti, lasciano sprigionare quel profumo che, quando si parla di cacao, non si esagera mai a definire paradisiaco.

cacao amaro

Non dimentichiamo, infatti, che il nome scientifico di questo miracolo organolettico è theobroma cacao, una denominazione che Linneo volle dare alla pianta che produce realmente ciò che viene indicato nella traduzione del termine e cioè cibo per gli dei.

Se non avessimo il cacao – e, di conseguenza, il cioccolato – prima o poi verrebbe sicuramente inventato, perché sentiremmo la mancanza del suo sapore unico, del suo gusto vellutato e intenso, dalla goduria sensoriale che provoca ogni volta che lo assaporiamo e senza dimenticare tutti gli altri benefici che offre da un punto di vista del benessere del nostro corpo e a favore del nostro buonumore.

Lasciamo da parte la considerazione che possa essere piuttosto calorico. Spesso se ne parla male da questo punto di vista, ma, come per ogni bontà, il segreto sta nel non esagerare nel suo consumo per poterne goderne in modo completo. Un poco di cioccolato non fa affatto male, anzi: fa benissimo ed è consigliato anche nelle diete.

Nella nostra ricetta il cacao in polvere è uno degli ingredienti principali. Possiamo utilizzare quello che abbiamo disponibile nella nostra dispensa. E se, invece, vogliamo creare un dolce più sopraffino, possiamo orientarci verso la scelta di cacao biologici che provengono dalle migliori piantagioni mondiali e garantiscono la purezza del prodotto.

La polvere di cocco

La polvere di cocco è il secondo ingrediente per la nostra ricetta ed è semplicemente la farina che possiamo trovare tranquillamente in vendita in qualsiasi supermercato.

Viene realizzata grattuggiando la polpa dei frutti dopo che questi hanno subìto un processo di essiccazione. Nella cucina occidentale si utilizza prevalentemente nella preparazione di dolci e di torte, ma in quella indonesiana e asiatica in generale è davvero protagonista e possiamo trovarla in molte pietanze tipiche. Si aggiunge, ad esempio, alla preparazione del Nasi Goreng, una ricetta di riso saltato della tradizione culinaria dell’Indonesia.

Il profumo e il caratteristico sapore dolce del cocco si accompagnano alle proprietà nutrizionali che ce lo presentano come un’ottima fonte di potassio. Mangiarne, quindi, una piccola quantità in spiaggia, soprattutto dopo aver fatto una lunga passeggiata sotto il sole, significa non solo godersi un intervallo gustoso, ma anche avere un valido aiuto, completamente naturale, per reintegrare i sali minerali che abbiamo perduto con la sudorazione.

La quantità di grassi che contiene, insieme con gli zuccheri, lo rendono, naturalmente, piuttosto calorico. E anche in questo caso, però, vale la regola del “poco, ma buono“, quindi, senza esagerare, un pezzettino di cocco può tranquillamente diventare il nostro spuntino esotico e goloso.

La ricetta da copiare: palline di cocco e cioccolato

Una volta ottenute queste buonissime palline è consigliabile prepararle in una portata che sia molto curata in ogni particolare.

Possiamo utilizzarle per fare una specie di torre, simile a quella dei profiteroles, da costruire su un piatto, che, però, è consigliabile scegliere di un colore molto vivace, ad esempio: un bell’arancione brillante oppure una tonalità profonda di turchese, ma anche in un rosso vivace.

In questo modo creeremo un insieme cromatico che le valorizzerà, perché è vero che saranno sicuramente buonissime, ma anche l’occhio vuole la sua parte. E se invece vogliamo renderle più allegre che mai, utilizziamo dei pirottini coloratissimi e sistemiamole in gruppi di tre o quattro su tanti piattini in colori a contrasto.

Eccoci arrivati alla spiegazione della ricetta che, come potrete vedere, è davvero molto facile. Gli ingredienti indicati permettono di creare dalle 20 alle 25 palline, a seconda della dimensione con cui deciderete di realizzarle. Nulla vieta di farle più piccole o più grandi e, quindi, di variare con il numero totale finale a seconda della vostra creatività.

Ingredienti per 20 palline

  • 6 cucchiai di cacao amaro
  • 10 cucchiai di zucchero
  • 10 cucchiai di farina di cocco
  • 40 ml di latte

Preparazione della ricetta

Setacciare il cacao e poi mescolarlo in un contenitore insieme con lo zucchero e la farina di cocco.

Quando tutti e tre gli ingredienti sono stati ben miscelati, aggiungere la quantità di latte indicata, in modo che si ottenga un composto morbido, ma della consistenza giusta per poter essere ben lavorato.

Una volta ottenuta una pasta omogenea prendere dei piccoli pezzi di grandezza variabile e personalizzabile. Lavorarli fino a creare delle palline che, una volta preparate, vanno passate, una ad una, nella farina di cocco e poi sistemate in un contenitore da mettere nel frigorifero per circa due/tre ore, trascorse le quali potremo portare il nostro dolce in tavola.

Variazioni sul tema

E’ una ricetta molto facile, semplicissima e genuina. Non vengono utilizzati né burro, né uova, né biscotti sminuzzati o l’aggiunta di liquori per rendere un sapore più aromatico, come, invece, possiamo notare in altre preparazioni simili. Pur contenendo, quindi, due ingredienti – cocco e cacao – che forniscono un buon numero di calorie, il risultato finale possiamo definirlo piuttosto leggero.

Se vogliamo rendere le nostre palline ancora più sane e sfiziose, possiamo sostituire lo zucchero raffinato con lo zucchero di canna integrale. Data la lavorazione a freddo, i granelli non si scioglieranno e resteranno ben compatti – come avviene nella preparazione del cioccolato di Modica – e otterremo dei dolci dal gusto più naturale, fonte di vitamine e di minerali e con un effetto di croccantezza più allegro da mordere.

E se vogliamo creare un ulteriore contrasto cromatico e aggiungere sapore, possiamo alternare alcune palline che avremo preparato con la copertura di farina di cocco con quelle che, invece, immergeremo nella polvere di cacao e che risulteranno con un sapore ancora più vellutato e dall’aspetto elegantissimo. Bon appétit.

 

Registrati per inserire ricette, prodotti tipici ed eventi enogastronomici, il servizio è gratuito!