Bergamotto di Reggio Calabria

Registrati per inserire ricette, prodotti tipici ed eventi enogastronomici, il servizio è gratuito!

Scopriamo le caratteristiche di questo pregiato agrume: prodotto tipico della costa jonica calabrese, una delle sue interpretazioni più note è quella che lo vede trasformarsi in un ottimo olio essenziale dalle mille virtù.

Il bergamotto può essere considerato un agrume misterioso, a cominciare dal considerare che la sua etimologia è molto incerta e si presta a tantissime interpretazioni, tra le quali va ricordata una che fa riferimento alla città di Barcellona.

Si pensa che sia stato importato da Colombo dalle Isole Canarie, ma anche di questo non ci sono prove sufficienti per testimoniarlo con sicurezza e anche per quel che riguarda la sua origine è tutto avvolto nel mistero: secondo alcune interpretazioni, infatti, potrebbe essere stato creato da una mutazione dell’arancio amaro, ma di come e quando questo sia accaduto attualmente si conosce poco e nulla.

Definito “l’oro verde” per il fondamentale vantaggio economico che porta alle zone della regione in cui c’è la sua massima diffusione, allo sguardo si presenta con uno splendido colore giallo della buccia e con una forma tondeggiante e, mentre all’olfatto si racconta con note preziose e freschissime, al gusto risulta talmente intenso da diventare perfino amaro e per questo motivo in cucina viene utilizzato essenzialmente come aromatizzante in aggiunta ad altri ingredienti in preparazioni di primi, secondi e dolci.

L’olio essenziale

Dal bergamotto si ricava un ottimo olio essenziale usato, dal punto di vista cosmetico, nella preparazione di profumi e di acque di colonia che acquistano così in fresca intensità.

L’olio viene ottenuto tramite la spremitura a freddo delle bucce del frutto e, oltre alla piacevolezza del suo profumo, ha tante altre virtù a cominciare da quelle aromaterapiche: poche gocce diffuse negli ambienti, infatti, lo trasformano in un tonico naturale in grado di agire sul riequilibrio dell’umore depresso e di combattere sintomi di ansia o di stress.

Permette, inoltre, di integrare al meglio il lavoro della crema idratante per il viso, a cui può essere aggiunto nella quantità di qualche goccia e utilizzato così per aiutare la pelle che abbia bisogno di regolare la produzione del sebo.

Vanta virtù antibatteriche, antinfiammatorie e dopo averne aggiunta qualche goccia ad un olio di base – come quello di jojoba – può essere utilizzato per massaggiare le zone del corpo colpite da dermatite o da un eczema e migliorarne la condizione.

Un aiuto per il colesterolo: il succo

Il bergamotto offre anche tanti vantaggi dal punto di vista del funzionamento del nostro organismo.
Il suo succo è molto ricco di flavonoidi (dunque ha una notevole proprietà antiossidante), di Vitamina A, di Vitamina C e di quelle, importantissime, del Gruppo B.

Alcuni studi recenti pare abbiano dimostrato che utilizzando il suo succo si possa avere controllare la quantità di colesterolo nel sangue aiutando ad aumentare quello buono e diminuendo quello cattivo, così da ridurre quelli che potrebbero essere i conseguenti rischi dal punto di vista cardiovascolare.

Come viene utilizzato

Il bergamotto viene di solito utilizzato nelle preparazioni industriali come aromatizzante per i dolci, per le caramelle, per il tè.

Uno dei prodotti tipici calabresi più noti che vengono ricavati da questo agrume locale è sicuramente il liquore, che viene realizzato secondo una ricetta tradizionale che permette di valorizzare al meglio la qualità organolettica dell’agrume.

A questo si accompagna anche la produzione di ottime marmellate per la preparazione di squisite crostate dal gusto intenso e genuino, speciali per arricchire la prima colazione e lo spuntino durante la giornata.

Nella preparazione delle varie pietanze quotidiane si usa, invece, per lo più come ingrediente per accompagnare e “colorare” i vari sapori.

E’ ottimo, naturalmente, con il pesce a cui va aggiunto dopo averlo spremuto; permette di creare una squisita vinaigrette per le insalate; il suo succo, sfumato e aggiunto ad un poco di brodo vegetale, diventa anche un pregiato ingrediente per realizzare il condimento di un primo piatto a base di riso semplicissimo da preparare.

La sua scorza grattugiata si unisce, inoltre, agli altri ingredienti nella preparazione della crema pasticcera per aromatizzarla e preparare così ottimi dolci e dessert di ogni tipo. Il suo abbinamento con il cioccolato fondente, inoltre, è deliziosamente goloso sia nella preparazione di un dolce classico come il ciambellone che di composte dal sapore indimenticabile.

Registrati per inserire ricette, prodotti tipici ed eventi enogastronomici, il servizio è gratuito!