Ricetta palline di ricotta con pistacchi

Le palline di ricotta con pistacchi sono una soluzione bella da vedere e piena di sapore e che possiamo portare in tavola per rendere speciale e divertente, oltre che molto goloso, qualsiasi momento di incontro.

palline ricotta e pistacchiSono un’idea sfiziosa e che può trasformare l’occasione di un aperitivo da offrire agli amici in un momento ricco di gusto e di colore. Le possiamo realizzare in tanti modi differenti e nelle variazioni sul tema vedremo che offrono tante possibilità di personalizzazione.

Data la loro piccola dimensione – che può essere resa ancora più micro – sono giuste per iniziare a prendere confidenza con le preparazioni di finger food, se abbiamo voglia di cimentarci e di realizzare una portata semplice, nutriente e molto originale. E non dimentichiamo di curare in modo particolare anche il “modo” di offrirle e, quindi, studiamo la loro preparazione in modo adeguato. Tra ciotole colorate, piatti da portata da scegliere a seconda della loro grandezza o della forma: ci sono infiniti modi per rendere queste palline una piccola opera d’arte e di gusto.

Un’idea sfiziosa…

Abbiamo voglia di organizzare un aperitivo con gli amici a casa? E vogliamo rendere l’atmosfera molto allegra, colorata e frizzante? Per iniziare scegliamo, naturalmente, un ottimo prosecco, con il suo colore luminoso e il perlage che si disegna lungo il vetro dei bicchieri, rendendo un’atmosfera di leggerezza e di allegria.

E per gli stuzzichini? Semplice. Possiamo preparare delle palline di ricotta e pistacchi da sistemare in un piatto da portata, in un vassoio o in tanti altri modi diversi e sfiziosi.

Gustose e nutrienti al punto giusto, sono anche un’idea originale per preparare un secondo privilegiando il gusto e la creatività. In questo caso possiamo decidere di farle leggermente più grandi e magari accompagnarle con un contorno di insalatina mista, fresca e delicata, condita con un ottimo aceto balsamico di Modena DOC.

A tutta cremosità

La peculiarità di questa preparazione è la cremosità, che dobbiamo, naturalmente, garantire. La ricetta da copiare prevede l’utilizzo della ricotta, ossia di un latticino, che  ha tutte le prerogative per permetterci di realizzare un sottofondo cremoso e delicato, sicuramente non “invadente”.  Se, invece, vogliamo orientarci verso i formaggi, dobbiamo scegliere quelli morbidi, come può essere l’ottimo gorgonzola dolce o altri tipi di erborinati e in questo caso saremo in grado di privilegiare il sapore delle nostre palline e renderlo in modo più intenso e aromatico.

I pistacchi migliori? Quelli di Bronte!

Sono davvero molto golosi e li troviamo spesso in bella mostra proprio per accompagnare gli aperitivi, ma possono essere gustati anche da soli, diventando uno spuntino energetico da assaporare durante la giornata. Oltre a permetterci di creare golose decorazioni per le nostre torte con la loro granellatura, ci sono tanti altri modi di interpretarli in cucina.

pistacchi verdi di Bronte sono famosissimi in tutto il mondo per la loro qualità organolettica davvero unica. Sono un’eccellenza produttiva locale che ha guadagnato nel 2009 il riconoscimento DOP e quello di Presidio Slow Food.

Hanno un sapore aromatico ben apprezzabile e gradevolissimo e un colore verde intenso. A Bronte sono utilizzati per la preparazione di tante pietanze e per prodotti tipici locali come il buonissimo pesto, ma anche per il famoso gelato. Sono ottimi ingredienti per tante specialità dolciarie, a partire dalla torta e fino alla pistacchiella, la golosa crema di pistacchi: tutte specialità che si possono apprezzare e assaporare, insieme a molte altre, durante la Sagra che Bronte dedica ogni anno a fine settembre al suo oro verde.

La presentazione

I bocconcini di ricotta e pistacchi, piccoli e maneggevoli, ci offrono la possibilità di spaziare moltissimo con la fantasia per quanto riguarda la scelta di come disporle e ci permettono di portare in tavola una pietanza originale e curatissima.

Possiamo sistemarle creando una serie di file su un vassoio, inserire uno stecchino colorato sopra ognuna e creando così un effetto di geometria oppure possiamo presentarle in una costruzione a piccole piramidi, come se volessimo riproporre delle mini-torte di profiteroles da disporre sui piatti da dolce, creando delle mini-porzioni da offrire in tavola e magari scegliendo i piatti in tanti colori diversi.

E se, invece, vogliamo rendere – come già suggerito – un’atmosfera stile finger food, è possibile utilizzare tanti piccoli contenitori, da scegliere secondo il nostro gusto: dai coni in bamboo ai carinissimi bicchierini a triangolo.

bicchierino a triangolo

Un’altra idea è quella di metterle, una per una, nei pirottini, da scegliere monocolore oppure in una delle tante fantasie in cui sono disponibili.

La ricetta da copiare: palline di ricotta e pistacchio

E’ una ricetta semplicissima da realizzare, ma che ci permetterà di portare in tavola un risultato finale davvero apprezzatissimo. Questi due ingredienti si fondono in un trionfo di gusto e propongono una vera bontà che non solo offre un sapore golosissimo, ma anche da un punto di vista nutrizionale abbiamo un ottimo equilibrio tra le proteine e la leggerezza della ricotta vaccina e i minerali – tra cui il calcio e il ferro – che il pistacchio ci offre insieme alla sua prelibatezza.

Ingredienti per circa 20 palline

  • 250 grammi di ricotta vaccina
  • granella di pistacchio di Bronte
  • sale
  • pepe

Preparazione della ricetta

Il procedimento è davvero semplicissimo. Prendere la ricotta e, dopo averla fatta bene sgocciolare dell’eventuale liquido in eccesso, sistemarla in un contenitore e iniziare a mescolarla bene, in modo da ottenere un composto omogeneo e cremoso. Aggiungere al composto un poco di granella, pepe e sale q.b e mescolare.

Formare le palline nella grandezza che desideriamo ottenere e poi passarle nella granella per creare la copertura croccante. Possiamo lasciarle un poco in frigorifero o servirle direttamente, dispondendole sul nostro piatto da portata e aggiungendo qualche decorazione.

Variazioni sul tema

All’impasto di base che abbiamo appena preparato possiamo aggiungere del prosciutto. La scelta tra quello cotto oppure crudo dipende dal gusto che vogliamo privilegiare. Dobbiamo, naturalmente, sminuzzarlo per bene e, quindi, aggiungerlo, mescolando, alla ricotta e alla granella.

Se desideriamo avere un sapore ancora più intenso e aromatico, utilizziamo dello speck e, se, invece, vogliamo rendere un risultato d’insieme più raffinato, sono molto adatte delle fette di bresaola. Per una ricetta ancora più light, vanno benissimo le fette di arrosto di tacchino o di petto di pollo.

Se vogliamo restare nell’interpretazione di base, ma vogliamo rendere un sapore più deciso, alla ricotta possiamo aggiungere del pecorino o del parmigiano.

Per trasformare, infine, le nostre palline in un goloso e dolce dessert, non ci resta che utilizzare della polvere di cocco grattugiato in aggiunta ai nostri ingredienti e avremo una golosità dal sapore unico. Bon Appétit.

Registrati per inserire ricette, prodotti tipici ed eventi enogastronomici, il servizio è gratuito!